Di cosa sono fatti i migliori frullatori ad immersione sul mercato? Di solito, il corpo dell’apparecchio e ogni componente accessoria possono essere di materiali diversi. I prodotti che hanno più parti in acciaio inox sono i migliori, perlomeno una scelta che mette al riparo da brutte sorprese, soprattutto le lame, che devono essere taglienti ed affilate, oltre che resistenti. Altro discorso per le parti in plastica, tipiche dei minipimer più economici e non sempre all’altezza come qualità. Più si possono smontare le varie componenti di un mixer e più l’apparecchio sarà facile da ripulire. Sempre se in acciaio, le varie parti possono essere lavate in lavastoviglie per risparmiare tempo ed ottenere risultati migliori, soprattutto le lame che escono dal cestello igienizzate e pronte per nuovi usi. A seconda dell’utilizzo che si fa dei frullatori a immersione e della tenuta… Leggi Tutto